Navigation
media

Quando una lampada di sale entra nella vostra casa non vi lascia più, l’atmosfera che crea è impagabile. Anzi vi ritroverete a cercare di completare il tutto cercandole una compagna adeguata per un’altra stanza. Ma la domanda spesso è : la mia lampada di sale si consumerà? Quanto durerà? Come me ne devo prendere cura?

Allora rispondiamo alle domande che spesso ci fate!

La lampada di sale Himalaya è costituita essenzialmente di cloruro di sodio per questo motivo teme l’umidità, dunque se vivete in un ambiente particolarmente umido sarà bene avere dei particolari accorgimenti per preservarne l’integrità, naturalmente gli stessi accorgimenti devono essere adottati anche da chi non riscontra questo problema.

Elenchiamoli in dettaglio:

  • Spazzolare settimanalmente la superficie della lampada per rimuovere la polvere con una spazzola dalle setole morbide
  • Secondo necessità utilizzare dei tovaglioli di panno carta asciutti e tamponare la lampada qualora la ritroviate umida in superficie
  • In inverno porre la lampada vicino ad un termosifone o stufa per asciugare l’interno
  • Passate a vostra discrezione della cera per mobili di legno sulla base di legno di cedro per mantenerla ben idratata e protetta

Il sale della vostra lampada è un minerale vivo all’arrivo delle belle giornate estive riponete la vostra lampada al sole caldo, questo la ricaricherà di nuova energia e vita!

Prodotti correlati